a cura di G.Morelli , G. Martini e G. Zappoli

Editrice Il castoro, Milano, 1998

pagine 160, € 20,00

 

 

 

Antonio Pietrangeli, regista di Nata di marzo, La visita, Io la conoscevo bene, ha costruito straordinari personaggi femminili: chi può dimenticare la tenera Sandra Milo, o Catherine Spaak adolescente, o la perfetta, “inepressiva”, Stefani Sandrelli? Acuto e puntuale nella raccontare la contraddittoria Italia negli anni del miracolo economico, Pietrangeli è stato spesso trascurato, magari confuso tra le pieghe della commedia all’italiana. Il Centro Studi Cinematografici, nel trentennale della morte, ha ritenuto doveroso dedicargli un volume: Un’invisibile presenza nel cinema italiano. La rilettura della sua opera ha mostrato nei suoi film una modernità stupefacente. Le scelte visive presentano una freschezza inalterata e il nitore di uno sguardo lucido, rispettoso e straziato, sulla società, sulle donne e sugli uomini, suo sentimenti e sulle aspirazioni, ed esibiscono una miracolosa professione di onestà morale e intellettuale.

Gli autori dei saggi mettono in luce le predizioni tecniche e di contenuto, che suggeriscono una pluralità di approcci (dalla sociologia all’antropologia, dall’analisi strutturale alla storia).

Le schede di tutti i film, complete di cast e credits, trama, intervento critico e rassegna stampa, offrono un ritratto esauriente e sistematico di questo regista le cui opere sorprendono, commuovono e mai lasciano indifferenti, come accade solo quando ci troviamo in presenza di capolavori.

 

Per informazioni e ordini scrivere a: info@cscinema.org. Ai prezzi vanno aggiunte le spese di spedizione (spedizione gratuita per ordini superiori a 15 euro). Sono previsti sconti e agevolazioni per ordini superiori ai due titoli, per biblioteche, studenti, insegnanti e altri ancora. 

image_pdfimage_print