Sei schede filmografiche del Centro Studi Cinematografici di Milano (1958-1961)

a cura di Mariolina Gamba

Centro Studi Cinematografici, 2009

pagine 160, € 15,00

 

 

Il libro, pubblicato per ricordare il cinquantesimo della morte di don Giuseppe Gaffuri, ideatore del Centro Studi Cinematografici e fondatore dell’impegno critico ed educativo nel mondo del cinema fin dai primi anni 50, ripropone alcune schede filmografiche predisposte come sussidio all’attività dei circoli di cultura cinematografica negli anni 1958-1961.

Delle venti schede originarie, il testo ne contiene sei, relative a film (di grandi maestri del cinema) facilmente reperibili in dvd: Orizzonti di gloria di Kubrick, L’arpa birmana di Ichikaua, Un condannato a morte è fuggito di Bresson, Il posto delle fragole di Bergman, Ombre rosse di Ford, I vitelloni di Fellini.

Quando ho incontrato per la prima volta don Giuseppe Gaffuri avevo 15 anni. Ne avevo da poco compiuti 17 quando ho pianto al suo funerale, dopo lo schianto autostradale che ce lo ha portato via per sempre il 6 agosto 1958. Oggi, dopo tanti anni, opero ancora nell’ambito delle comunicazioni sociali e lo spirito del mio impegno è rimasto quello di allora. Un impegno caratterizzato da disponibilità, entusiasmo, “amore” e serietà, valori che don Giuseppe trasmetteva quasi “per contagio”’ a chi condivideva con lui scelte ed esperienze, grazie al suo carisma e al coinvolgente modo di sollecitare e di responsabilizzare.

Quando con mons. Francesco Certiott – chiamato da subito a proseguire e a sviluppare l’opra di don Gaffuri – ci siamo chiesti come ricordare il cinquantesimo di quella morte, abbiamo pensato di ripubblicare alcune schede critiche predisposte come sussidio all’attività dei circoli di cultura cinematografica di allora, la redazione delle quali aveva preso il via proprio nei primi mesi del 1958.

Delle venti schede pubblicate, abbiamo scelto di riproporne sei, relative a film (di grandi maestri dl cinema) facilmente reperibili in dvd: Orizzonti di gloria di Kubrick, L’arpa birmana di Ichikawa, Un condannato a morte è fuggito di Bresson, Il posto delle fragole di Bergman, Ombre rosse di Ford, I vitelloni di Fellini.

Per alcuni lettori, questi testi (redatti non da critici, ma da giovani universitari o da liceali, che stavano formandosi alla “scuola” di don Giuseppe), saranno un’occasione per rievocare gli anni in cui stava prendendo corpo il loro impegno intellettuale in ambito cinematografico.

Per altri (che quegli anni non hanno vissuto) costituiranno un’interessante documentazione dello spessore culturale che – fin dall’origine – ha contraddistinto i circoli dl Centro Studi Cinematografici.

Ma, forse per non pochi lettori, queste “schede filmografiche” potranno continuare a svolgere la funzione per cui sono nate: quella di stimolare e di guidare lo spettatore in una riflessione critica (personale o di gruppo) che lo agevoli nel processo di comprensione dell’opera cinematografica e nella maturazione di un giudizio personale o di gruppo) che lo agevoli nel processo di comprensione dell’opera cinematografica e nella maturazione di un giudizio personale consapevole.

 

Per informazioni e ordini scrivere a: info@cscinema.org. Ai prezzi vanno aggiunte le spese di spedizione (spedizione gratuita per ordini superiori a 15 euro). Sono previsti sconti e agevolazioni per ordini superiori ai due titoli, per biblioteche, studenti, insegnanti e altri ancora. 

image_pdfimage_print