a cura di S. Gesù

Edizioni del Centro Studi, Lipari, 2006

pagina 290, € 50,00

 

 

 

Con questa pubblicazione ancora una volta il Centro Studi Cinematografici manifesta la volontà di operare di operare nella prospettiva di una proficua collaborazione con il mondo della cultrura e dell’arte, convinto che soprattutto attraverso questo percorso la Sicilia possa recuperare dignità e consapevolezza delle proprie risorse.

La terra trema è un’opera fondamentale nella produzione filmica del neorealismo italiano che negli anni immediatamente successivi alla Liberazione si faceva interprete della realtà sociale italiana, una realtà fatta di miseria ma anche di speranza e di emancipazione e progresso.

Luchino Visconti si apprestava a girare questo film affascinato dalle suggestioni che la lettura de I Malavoglia aveva sempre suscitato in lui, ma la realtà sociale del momento lo coinvolge profondamente tanto da indurlo ad una rilettura del messaggio verghiano. Così la sconfitta di ‘Ntoni, il protagonista dell’opera, supera l’amaro pessimismo di Verga per diventare il simbolo della lotta per la soluzione del dramma meridionale. Visconti utilizza un linguaggio arcaico di grande fascino e musicalità, non solo per ragioni estetiche, ma anche per dire che  «la lingua italiana non in in Siclia la lingua dei poveri».

Questa sua scelta ha certamente penalizzato la diffusione del film ma ha dato forza al messaggio ideologico.

Gli appunti del regista e le foto di scena comprese nel volume ripropongono efficacemente e vivacemente l’appassionato impegno di Visconti e della sua equipe.

Per informazioni e ordini scrivere a: info@cscinema.org. Ai prezzi vanno aggiunte le spese di spedizione (spedizione gratuita per ordini superiori a 15 euro). Sono previsti sconti e agevolazioni per ordini superiori ai due titoli, per biblioteche, studenti, insegnanti e altri ancora. 

image_pdfimage_print